Danzaterapia e Lockdown

Chiusura Dolore Morte Malattia Immobilità Lockdown
Apertura Origine del Dolore Trasformazione Cura Respiro Spazio Personale

Mi chiudo nella mia casa, quasi un tempio dove compio, con il tempo dalla mia parte, le azioni che amo ma soprattutto dove interiorizzo.

Il Lockdown è iniziato.

Mi fermo, mi astengo dal cercare attorno a me. Sollievo. Silenzio.

  • Fermati Angulimala- risponde Buddha al bandito che gli ordina di fermarsi.
  • Io mi sono fermato da molto tempo, astenendomi da azioni che producono Karma.

L’agitazione si calma, chiudo bene la porta. Definisco con cura i confini, quasi come per un recinto sacro. Sigillo il mio Spazio Personale.

Dopo qualche giorno riprendo le lezioni con l’odiassimo computer. Smart Learning: mi dicono che devo chiamarlo così.

L’unico modo per prendere contatto con le allieve della Scuola di Formazione. Le invito alla Danza, danza del dolore e danza della cura.

Le invito a cercare l’origine, lo chiamiamo il movimento della radice che cerca nuova terra. La radice si modifica si trasforma.

Danzano nelle loro case, a contatto con il pavimento della cucina o con il tappeto del soggiorno, dopo aver spostato il divano.

Chiara non riesce a spostare il letto e mi invia whatsapp la sua danza in uno spazio minimo.

Sta nel limite e vive la trasformazione della danza che di solito esprimeva nei parchi o anche nelle gallerie del metro.

Danziamo, sempre in collegamento Zoom, la sequenza della Terra. Si parte dall’immobilità.

Semplici movimenti che ci centrano nella consapevolezza del Cielo Terra.

Movimenti ciclici nella dimensione dello spazio verticale. Ogni gesto è rituale se ripetuto con consapevolezza (A. Halprin)

La eseguiamo ogni giorno, ogni Giovedì alle 8.00 p.m., la Sequenza della Terra: utenti, allieve, colleghi che hanno conosciuto la DMT tra Oriente e Occidente nel mondo. Radici dello stesso albero.

Calma all’interno mentre gli anziani muoiono. Muoiono anche i bambini. Muoiono medici e infermieri.

Per loro non c’è spazio protetto: nessuno spazio personale, nessun recinto sacro.

La morte è sempre più vicina.

Il dolore c’è. Cristina racconta di aver danzato al suono dell’ambulanza che veniva a prendere la dirimpettaia. Forse anch’io sarò positiva?

Lei chiede e le sue compagne guardano me. Se ci fosse il cerchio di condivisione nella sala danza si guarderebbero anche tra loro.

La malattia è anche tra noi? I suoni dell’ambulanza ci radicano nel qui e ora mentre danziamo.

Per la sequenza della Terra si possono scegliere musiche diverse, le allieve e gli utenti a volte si scambiano i brani preferiti ma ognuna, in un momento come questo, ha esigenze diverse.

Meraviglioso il silenzio o l’ascolto del respiro.

Accendo il TG. Danzo le notizie, danzo la notizia.

Coronavirus: il suono come serpente si insinua nella mia colonna vertebrale ma il ritmo staccato delle parole che sento è come una mitragliatrice, del resto si parla di guerra.

Rimango interdetta davanti alla frase del Papa: “La preghiera è l’unica arma per combattere la guerra al Coronavirus”. Preghiera arma combattere guerra.

Mi fermo. Incrocio le gambe e rimango nell’immobilità, poi esco sul terrazzo per il Saluto al Sole.

Un’ape è venuta a trovare i fiori gialli. L’aria è profumata, l’acqua di Venezia è limpida, in Sardegna sono tornati i delfini.

La Terra là fuori sta meglio senza la nostra guerra.

Riprendo le parole chiave di questo articolo e le compongo, come si fa nelle sessioni di Danzaterapia:

Nella Chiusura sento il Dolore della Morte. La Malattia mi costringe all’Immobilità. Lockdown.

L’Apertura all’ Origine del Dolore permette la Trasformazione e la Cura. Respiro nel mio Spazio Personale.

Mi preparo per una nuova Apertura.

Privacy e cookie: Questo sito utilizza cookie. Continuando a utilizzare questo sito web, si accetta l’utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni, leggi qui: Informativa sui cookie

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi

search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close